Revisioni Auto e Moto D’Epoca

Come e quando effetuare la revisione

Revisioni Auto e Moto D’Epoca

I veicoli di interesse storico collezionistico sono quelli iscritti in uno dei registri di cui all’art.60 del codice della Strada.

Ne consegue che è possibile avere due veicoli con lo stesso anno di costruzione di cui uno è di interesse storico e l’altro no, semplicemente perché il secondo non è iscritto in un registro di cui sopra.

La revisione dei veicoli di interesse storico collezionistico costruiti in data antecedente al 1° gennaio 1960, devono essere effettuati dai funzionari della Motorizzazione Civile,  ciò perché esistono delle deroghe alle ordinarie modalità di effettuazione delle prove strumentali. Disposizioni

Per i veicoli ante 1960 non iscritti nei registri previsti dall’art 60 del C.d.S per il riconoscimento dell’interesse storico collezionistico effettuiamo quotidianamente le visite di revisione presso tutti i nostri Centri di Massazza – Biella – Pray senza necessità di alcuna prenotazione preventiva.

I nostri tecnici, che effettuano corsi di aggiornamento anche nel settore auto storiche conoscono a fondo le modalità e funzionalità, e possono seguirvi tecnicamente in ogni fase della revisione riconsegnandovi il Vostro veicolo d’epoca revisionato, in tempo reale avendo avuto per esso la massima cura e riguardo.

In difetto della certificazione storica l’autovettura o motocicletta deve quindi rispettare la normativa vigente in ordine a tutti gli apparati (cinture, fari, sistemi di segnalazione, antinquinamento ecc..).

Le sanzioni previste per le mancate revisioni vanno da Euro 159,00 ad euro 639,00 oltre alla annotazione sulla carta di circolazione “veicolo sospeso dalla circolazione sino ad avvenuta revisione”.