Revisioni Macchine agricole ed operatrici

Modalita' di revisione e prescrizioni generali

E' stato emanato il D.M. del 20 maggio 2015 riguardo la revisione generale periodica delle macchine agricole ed operatrici, ai sensi degli articoli 111 e 114 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285. (15A04679) (GU Serie Generale n.149 del 30-6-2015).

Macchine agricole

Articolo 1 – “È disposta la revisione generale, con periodicità di cinque anni, delle macchine agricole, di cui all’art. 57 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Macchine agricole)”.

Le macchine citate sono:

“a) trattori agricoli così come definiti nella direttiva n. 2003/37/CE del 26 maggio 2003 e successive modificazioni ed integrazioni;

b) macchine agricole operatrici semoventi a due o più assi;

c) rimorchi agricoli aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate e con massa complessiva inferiore a 1,5 tonnellate, se le dimensioni d’ingombro superano i 4,00 metri di lunghezza e 2,00 metri di larghezza”.

Macchine operatrici

Articolo 2 .- “È disposta la revisione generale, con periodicità di cinque anni, delle macchine operatrici, di cui all’art. 58 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Macchine operatrici Ndr), di seguito specificate:

a) macchine impiegate per la costruzione e la manutenzione di opere civili o delle infrastrutture stradali o per il ripristino del traffico;

b) macchine sgombraneve, spartineve o ausiliarie, quali spanditrici di sabbia e simili;

c) carrelli, quali veicoli destinati alla movimentazione di cose”.

Tempi revisione

L’articolo 6 del decreto ora pubblicato in GU stabilisce tempi differenti per le diverse tipologie di macchine agricole e operatrici in circolazione indicate negli articoli 1 e 2. Le macchine citate nell’articolo 1 comma 1 lettera a, ovvero “a) trattori agricoli così come definiti nella direttiva n. 2003/37/CE del 26 maggio 2003 e successive modificazioni ed integrazioni” “sono sottoposte alla revisione generale a far data dal 31 dicembre 2015 e successivamente ogni cinque anni, entro il mese corrispondente alla prima immatricolazione, secondo l’anno stabilito nella tabella in Allegato 1 al presente decreto”.

Questi i tempi stabiliti dalla tabella in Allegato 1:

Trattori agricoli immatricolati entro il 31 dicembre 1973 Revisione entro il 31 dicembre 2017
Trattori agricoli immatricolati dal 1°gennaio 1974 al 31 dicembre 1990 Revisione entro il 31 dicembre 2018
Trattori agricoli immatricolati dal 1°gennaio 1991 al 31 dicembre 2010 Revisione entro il 31 dicembre 2020
Trattori agricoli immatricolati dal 1°gennaio 2011 al 31 dicembre 2015 Revisione entro il 31 dicembre 2021
Trattori agricoli immatricolati dal 1°gennaio 2016 Revisione al 5° anno entro la fine del mese di prima immatricolazione

Le macchine da articolo 1 comma b e c, ovvero:

“b) macchine agricole operatrici semoventi a due o più assi;

c) rimorchi agricoli aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate e con massa complessiva inferiore a 1,5 tonnellate, se le dimensioni d’ingombro superano i 4,00 metri di lunghezza e 2,00 metri di larghezza”, dovranno essere sottoposte a revisione generale entro il 31 dicembre 2017.

Infine le macchine operatrici, da articolo 2 del decreto, sono sottoposte a revisione generale entro il 31 dicembre 2018.

Modalità della visita

Per quanto riguarda le modalità di esecuzione della visita di revisione, sono gli articoli 3 e 4 del decreto a stabilire rispettivamente la “Visita di revisione per i veicoli di cui all’articolo 111 (Macchine agricole in circolazione Ndr) del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285″ e la “Visita di revisione per i veicoli di cui all’articolo 114 (Circolazione macchine operatrici Ndr) del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285”.

L’articolo 3 inerente le macchine agricole, indica al comma 5 come “Per le macchine agricole immatricolate in data antecedente al 1° gennaio 2009, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con proprio decreto, stabilisce procedure semplificate di aggiornamento dei documenti di circolazione”.